Obiettivo:  For.c.e (acronimo di Formazione Congiunta per l’Educazione alla legalità) è un percorso di formazione tra operatori delle Prefetture e volontariato, finanziato nell’ambito dell’Asse II Misura 3 “Risorse umane per la diffusione della legalità” del Programma Operativo Nazionale Sicurezza per lo Sviluppo del Mezzogiorno d’Italia del Ministero dell’Interno.
La finalità dell’intervento è stata quella di realizzare una rete operativa e culturale tra gli operatori pubblici ed il terzo settore in grado di promuovere azione di diffusione della legalità attraverso l’acquisizione di competenze nella progettazione partecipata locale e nel lavoro di rete e l’acquisizione di conoscenze  degli aspetti legislativi e regolamentari riferiti alle tematiche sociali emergenti (immigrazione, minori, prostituzione e tratta, nuovi consumi di sostanze psicotrope, rifugiati etc). Il progetto ha avuto la durata di un anno dal 11 novembre 2005 (Convegno di presentazione regionale a Bari)  al 9 novembre 2006 (Convegno finale nazionale a Napoli).

Attività: sono stati attivati 66 corsi di formazione in tutte le 30 province coinvolte (per un totale di 1980 ore di formazione diretta e  50 ore di formazione a distanza). Moduli Comuni (criminalità e sicurezza partecipata, legislazione, networking, pianificazione strategica) e moduli territoriali di approfondimento.
Conferenze regionali di presentazione del progetto e conferenza nazionale finale.
Spazio web di informazione e supporto alla formazione a distanza.

Territorio e target: Le sei regioni dell’Italia meridionale Obiettivo 1 (Campania, Puglia, Calabria, Basilicata, Sicilia e Sardegna). Per quanto  riguarda il target, destinatari diretti delle azioni sono stati
Referenti UTG e operatori degli enti pubblici: assistenti sociali NOT (Nuclei Operativi Tossicodipendenze delle Prefetture), funzionari e dirigenti NOT, Dirigenti e operatori dei servizi sociali degli enti locali, dirigenti e operatori ASL con funzioni sociosanitarie.
Operatori delle organizzazioni non profit: operatori e quadri delle imprese sociali gestori dei servizi, operatori, dirigenti e quadri delle organizzazioni di volontariato, operatori, dirigenti e quadri dell’associazionismo.

Referenti: Antonio D’Alessandro, Lucio Lucini

Partenariato: Parsec Consortium, Consorzio NOVA, Lega delle Autonomie Locali in collaborazione con Centro servizi Volontariato del Sud Italia, Università di Bari, Università di Lecce, Università di Salerno, Università di Crotone, Università di Messina. Ministero Interno e Prefetture UGT.